Michelson-Morley Experiments

Per i tipi della World Scientific è uscito il saggio “Michelson-Morley Experiments – An Enigma for Physics and the History of Science” di Maurizio Consoli e Alessandro Pluchino.

 

Nel 1887 Michelson e Morley tentarono di rivelare in laboratorio l'”ether-drift” misurando una piccola differenza nella velocita’ di due raggi di luce perpendicolari. Il risultato delle loro misure fu molto piu’ piccolo della predizione classica ed interpretato come tipico effetto strumentale: un risultato “nullo”. Questo fu cruciale per le prime pionieristiche formulazioni degli effetti relativistici e, come tale, rappresenta una tappa fondamentale nella storia della scienza. Da allora, molte ripetizioni dell’esperimento originale sono state eseguite con accuratezza sempre maggiore e la conclusione tradizionale e’ stata sempre la stessa: nessun genuino effetto fisico e’ mai stato osservato. Tuttavia, nel nuovo schema presentato dagli autori, i piccoli residui irregolari osservati in laboratorio mostrano correlazioni sorprendenti con le osservazioni dirette del Fondo di Radiazione Cosmica (CMB) eseguite direttamente con satelliti nello spazio. Questo apre la possibilita’ di collegare il CMB ad un sistema di riferimento fondamentale per la relativita’ con implicazioni sostanziali per l’interpretazione della non-localita’ nella fisica quantistica. L’importanza della questione richiederebbe nuovi esperimenti dedicati e significativi miglioramenti nell’analisi dei dati. Altrimenti, senza questi test piu’ stringenti, questi esperimenti resteranno per sempre come un enigma per la fisica e la storia della scienza. Il libro illustra i molteplici aspetti di questa ricerca con note storiche su alcuni scienziati direttamente coinvolti in queste misure.

 

Per maggiori informazioni, visitare il sito qui.

Segnalaci una notizia o un evento

Se vuoi segnalarci una notizia o un evento, puoi compilare la form qui sotto. Grazie per la collaborazione!


[contact-form-7 id="174" title="Segnalazione notizia o evento"]